El Zedron

Malga Giumella. Io ci sono stata e ve lo posso raccontare.

Scritto da
Grazie alla nostra amica per esser passata a trovarci e della bella mail!!

Facile da raggiungere, da Pozza di Fassa a piedi oppure si può prendere anche la funivia del Buffaure e così ti godi lo spettacolo dall’alto. 

Arrivi su e già senti il profumo dei fiori e dell’aria fresca e pura, poi scendi tranquillamente per una deliziosa stradina, circondata da panorami che son dei veri capolavori, con giochi e il Sentiero Incantato che i camminatori più piccoli sempre apprezzano, per giungere alla malga dove avrai esperienza di concretezza, bontà e semplicità genuina. 

Il sole, poi, qui tarda a calare, perché volentieri si intrattiene col suo tepore per dar luce alla malga e ai suoi visitatoti. Tuttavia, anche quando il sole scende, il calore non svanisce, perché Lucia con la sua accoglienza scalda ogni cosa. 
Ma non è tutto, Lucia ti spiega, ti lascia provare a mungere, ti invita ad assaggiare il latte che hai appena munto, ti mostra tutti gli animali che vivono lì in malga. Infine, tutto ciò che hai provato con le tue mani, con i tuoi occhi, il tuo naso e con le tue orecchie lo ritrovi a tavola, per fare esperienza anche col gusto. Un’esperienza piena e vera e, quindi, indimenticabile. Vi dico la verità, non torni a casa così come sei partito; dalla malga ti porti via qualcosa di buono. 
E credo che sia proprio questo lo spirito giusto con cui viaggiare: partire, per tornare migliorati.

Ah, questo è il racconto dello scorso anno, 
quest'anno ritornerò, perché so che ci sono delle belle e soprattutto BUONE novità!!! 

Galleria

IMG_2800.JPGIMG_2798.jpgIMG_2792.JPGIMG_2773.jpgIMG_2759.jpgIMG_2754.JPGIMG_2753.JPGIMG_2602.jpgIMG_2593.jpgIMG_2589.jpgMalga Giumela.jpg

Ricerca Articoli